Villa Baldaccini Bed Brakfast Lucca - Casa vacanze Lucca - Agriturismo Lucca
Villa Baldaccini Villa Baldaccini : I nostri servizi turistici Turismo Lucca - Itinerari turistici a Lucca Produzione e vendita olio di oliva DOP - Olio d oliva Bed Breakfast Lucca Villa Baldaccini Casa Vacanze Lucca
La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca

La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire LuccaLa Grotta del VentoLa Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca

La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca Le Ville Lucchesi
La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca Itinerari turistici a Lucca
La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca La Grotta del Vento
La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca Le chiese di Lucca
La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca Lucca cittą fortificata
La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca Garfagnana
La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca Il Ponte del 'Diavolo'
La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca Link utili

Bed Breakfast Villa Baldaccini Lucca Vi proponiamo alcune informazioni interessanti su Villa Baldaccini e Lucca:
Contatta Bed Breakfast Villa Baldaccini Lucca Per maggiori informazioni vi preghiamo di contattarci:
Email: info@villabaldaccini.it
Telefono: 0583 406465
Cellulare : 335 7621307

La Grotta del VentoII nome "Grotta del Vento" deriva dalla violenta corrente d'aria che la percorre, dovuta alla presenza di due imbocchi posti a quote diverse. Quello inferiore (ingresso turistico) e situato a m. 627 sul livello del mare, mentre quello superiore, impraticabile, si trova ottocento metri più in alto, ad oltre 1400 metri d'altezza; la temperatura interna si mantiene costantemente sul valore di + 10,7 gradi centigradi.
Si ha quindi una colonna d'aria che d'estate, essendo più fredda dell'aria esterna, e più pesante, quindi provoca all'imbocco inferiore il noto vento uscente (entrante a quello superiore). D'inverno la situazione si ribalta; siccome fuori la temperatura e quasi sempre più bassa, l’aria interna, più calda di quella esterna e quindi più leggera, sale, provocando all'imbocco inferiore il vento entrante (uscente a quello superiore). La velocità del vento e direttamente proporzionale alla differenza che intercorre tra la temperatura esterna e quella interna. Durante le visite la corrente d'aria viene quasi completamente bloccata mediante la chiusura di una porta blindata.

Ubicazione
La Grotta del Vento E' ubicata in una delle zone più pittoresche delle Alpi Apuane, è tra le cavità europee di maggiore interesse scientifico. La grande varietà di aspetti e la vastissima fenomenologia, fanno di questa grotta una vera enciclopedia naturale di speleologia e morfologia carsica profonda, i cui aspetti vengono illustrati con precisione e competenza dalle guide.
Percorrendo comodi sentieri, si possono osservare tutte le manifestazioni evolutive della grotta, dalle piccole fessurazioni che ne sono all'origine ai grandi abissi verticali, dalle spoglie condotte appena scavate dall'acqua alle antiche gallerie fossili, tutte addobbate da splendide stalattiti policrome, esili drappeggi traslucidi, candide colate e guglie stalagmitiche. L'acqua, assente in superficie, abbonda in tutta la grotta, dove si incontrano fiumi sotterranei, cascate, sifoni, laghetti e pozze di traboccamento. Le concrezioni sono tutte vive, cioè in accrescimento, sempre percorse da un velo d'acqua che ravviva i colori esaltandone la bellezza.

Origine
Circa 200 milioni di anni fa, sul fondo di un mare che potremmo far corrispondere all'attuale Tirreno, iniziarono a depositarsi enormi quantità di gusci di conchiglie, di formazioni coralline, di scheletri di pesci, di sabbie, di fanghiglie e di carbonato di calcio precipitato chimicamente per evaporazione dell'acqua. Questi detriti, sebbene in quantità e composizioni diverse, continuarono ad accumularsi, strato su strato, per almeno 170 milioni di anni, formando una massa di migliaia di metri di spessore. L'enorme peso di tale accumulo provoco la compressione e la cementazione dei vari elementi, trasformandolo lentamente in roccia calcarea.

Attorno ai venti milioni di anni fa, forti spinte (movimenti orogenetici), legate alla deriva dei continenti, provocarono il sollevamento di questa massa rocciosa che, fratturandosi intensamente a causa delle potenti sollecitazioni ricevute, emerse dal mare, e formò lentamente le attuali montagne.

L'acqua piovana, precipitando sulla superficie crepacciata della montagna, venne inghiottita immediatamente nel sottosuolo, dove vari rivoli d'acqua si unirono per formare quei ruscelli, quei torrenti e quei fiumi sotterranei che, percorrendo per milioni di anni le fessure, le hanno progressivamente ampliate, trasformandole in quella fitta rete di cunicoli, gallerie, pozzi e sale che costituiscono il complesso sotterraneo della "Grotta del Vento".

La Grotta del VentoInformazioni utili
Direzione "Grotta del Vento"
I-55020 Fornovolasco (LU)
tel. 0583 722024
fax 0583 722053
Grotta del Vento
55020 Vergemoli (Lucca)
WEB: www.grottadelvento.com
Email: info@grottadelvento.com


La Grotta del Vento -  Itinerari turistici Lucca - Turismo Lucca - Garfagnana - Scoprire Lucca